Volano a Berlino gli atleti dell’handbike reggiano

3 settembre 2009 Commenta

In sella alle loro handbike sfrecceranno con grinta per le strade di Berlino. Sedici atleti disabili di APRE (Associazione Paraplegici Reggio Emilia), la società sportiva che raccoglie amatori e agonisti dai 35 ai 68 anni, partono in questi giorni per una nuova avventura che li vedrà protagonisti della 36° edizione della Berlin Marathon che il prossimo 20 settembre coinvolgerà oltre 40mila sportivi provenienti da tutta Europa.Gareggiare per avvicinarsi allo sport non solo come gesto agonistico ma soprattutto come attività riabilitativa sul piano fisico, psicologico e sociale. Questo l’obiettivo del progetto – sostenuto dal Csv DarVoce e dal CIP (Comitato Italiano Paraolimpico di Reggio Emilia) – che dopo due anni di preparativi ha permesso al gruppo di atleti reggiani di partecipare alla competizione, allargare il proprio impegno sportivo oltre i confini nazionali, incontrare altre associazioni e stringere importanti rapporti di collaborazione per il futuro.

Tre gli atleti del gruppo sportivo reggiano che gareggeranno con alcuni tra i più importanti campioni europei.

42 chilometri e 195 metri per pedalare, viaggiare e vivere senza arrendersi di fronte alle difficoltà della vita e nemmeno di fronte ai problemi organizzativi più comuni come il viaggio di 18 ore in pullman, la ricerca di un albergo accessibile alle carrozzine. Un’esperienza di sport, di vita e conoscenza reciproca che oltre a sensibilizzare i cittadini sulle diverse forme di difficoltà motoria, darà nuova spinta motivazionale all’associazione stessa.