Football americano, semifinali agrodolci per gli Hogs

14 dicembre 2009 Commenta

semifinale_greenhogs600
Ci sono serate strane, serate che ti fanno piangere di tristezza e subito dopo di gioia. Sono serate come quella di sabato, quando, in sei ore, si arriva alla conclusione di tremesi di lavoro, quando l’avversario che hai di fronte è forte, e per uno che ti batte, l’altro si arrende solo all’ultimo secondo.

Il campionato under 18 dei porcellini si ferma qui, sul campo di casa, contro i Lions Bergamo.

L’inizio della partita è subito a favore dei padroni di casa che passano in vantaggio con una corsa di Michelini, ma la partita non si prospetta certo facile, e il primo quarto termina sul 7 a 0. L’inizio del secondo quarto vede i Redhogs perdere palla con un fumble, subito ne approfittano i Lions che segnano con una corsa di 36 yds, trasformazione di 2 punti, sorpasso bergamasco.

Lo special team reggiano non si fa però scoraggiare un big play di Lodesani porta di nuovo in vantaggio i padroni di casa con una corsa di 67 yds. La trasformazione non va in porto e i Lions ripartono in attacco. Mussetti, il rb autore del precedente td, si ripete con un’altra corsa di oltre 70 yds. I Lions sono così 14 a 13.

L’attacco reggiano continua però a macinare e con azioni corali si avvicina alla red zone. Basta poi una corsa di 12 yds a Maestri per riportare in vantaggio gli Hogs. Trasformazione ok con una corsa del qb De Jesus: Hogs 21 Lions 14.

Il secondo quarto continua con due td dei Lions che prima con Buriani e poi con Visani porta il punteggio 28 a 21. I padroni di casa sotto di un td negli spogliatoi vengono spronati dai coach a dimostrare il proprio valore, ma il ritorno in campo è una doccia fredda con il ritorno del kick off in TD con una corsa di Visani: Lions 34 Hogs 21.

Con una gran prova di carattere i reggiani restano però in partita e riescono a conquistare un td con una bellissima ricezione di Manfredini. Lo special team torna in campo e con un perfetto on side kick Lodesani mantiene il possesso di palla.

Attacco nuovamente in gioco, e con una corsa di Michelini il vantaggio avversario si riduce. Hogs 33 – Lions 34 e così termina il terzo quarto. Inversione di campo, ma i reggiani continuano a macinare yds, e con un pass su Michelini arriva il sorpasso 39 a 34. I Lions però continuano a crederci e riesco a portare la palla in td nuovamente portandosi in vantaggio di un punto.

Restano da giocare solo 1 minuto e 47 secondi ma gli Hogs perdono palla con un fumble. Ai Lions torna la palla e dopo un paio di azioni arrivano in red zone. Agli Hogs non resta che fare segnare gli avversari nella speranza di fermare la trasformazione e cercare di pareggiare con un td.

1 minuto e 5 secondi: td Lions, ma trasformazione da due punti che viene fatta: Lions 48 Redhogs 39. Sul kick off Lodesani prova a ripetersi ma non ci riesce e la partita finisce.

La tristezza sulla panchina reggiana è infinita mentre festeggiano i ragazzi di Bergamo, ma nessuno ha niente da recriminare. La prestazione del team al completo è stata ineccepibile, oltre alle singole qualità il gioco è stata fondamentale la dimostrazione di carattere di questa squadra che non ha mai smesso di credere nella possibilità di sconfiggere questi fortissimi avversari.

Una semifinale è questo, una partita che ti dà e ti toglie tutto in un paio di ore.