Hogs, una medaglia per i giocatori più meritevoli

18 gennaio 2010 Commenta

silverbowl 350La cena di fine stagione delle giovanili è stata l’occasione per premiare gli atleti più meritevoli del campionato College e High School 2009.

Ad aprire le premiazioni un trofeo nato quest’anno per ricordare un grande amico degli Hogs scomparso da pochi mesi, un giocatore ed un allenatore che si è sempre distinto per la grinta in campo e sulla side line. Un uomo unico e di carattere che tutti, Hogs e avversari, ricordano con stima e affetto: Andrea Lugli, linea di attacco negli anni ’90 e coach delle linee nel 2000. Il premio consegnato dalla moglie è andato a Matteo Franceschini, un giocatore che in tutto il 2009, sia in IFL che nella giovanile, ha lottato in campo dimostrando di avere imparato proprio da Andrea la grinta e la voglia di combattere contro qualsiasi avversario.

A seguire i coach hanno proseguito con le premiazioni sia della under 21 che della under 18.
I migliori giocatori dell’attacco sono stati Junior De Jesus per la u18 e Luca Callegati per la U21.
Miglior giocatore degli special team Trevor Manfredini e Davide Mosca.
Miglior giocatore della difesa Francesco Parmiggiani e Riccardo Fantozzi.
Miglior giocatore di linea Andrea Tarasconi e Damiano Ligabue.
Miglior esordiente Daniele Codeluppi e Emanuele Pedroni.
Miglior giocatore del team Riccardo Lodesani e Matteo Franceschini.

Negli Hogs è rito premiare anche i giocatori che non in campo, ma con il proprio atteggiamento in allenamento e nella vita di squadra, sono stati più di ispirazione per i propri compagni. Per la under 18 il premio è stato dato a Samir Mohamed Hassan e per la under 21 a Marco Selmini.

Al termine di tutto sono stati premiati con una medaglia denominata “Cuore di Porco” i ragazzi che per l’ultimo anno hanno disputato il campionato giovanile con gli Hogs, ragazzi che negli anni sono diventati elementi fondamentali di questa grande famiglia : Valerio Fantuzzi, Davide Mosca, Luca Ponzo e Damiano Ligabue.

Al termine della serata il presidente Ruozzi ha ricordato a tutti il valore del gruppo e del bisogno di tutti per portare avanti un progetto sempre più grande in campo e fuori.

Prossimo appuntamento il campionato maggiore del football in Italia, l’Italian Football League che vedrà in campo per il secondo anno i reggiani. Obiettivo dell’anno il raggiungimento dei play off con tanta voglia di vincere e di giocare un buon football, per dimostrare che la base di un grande gruppo è fondamentale per fare fruttare al massimo l’innesto dei tre giocatori e del coach americano che stanno arrivando.