Giochi del Tricolore, l’Europa invade Reggio di giovani

20 Maggio 2009 Commenta

bandiera_europaL’Europa la si gira in lungo e in largo semplicemente scorrendo la lista delle città gemellate a Reggio Emilia e coinvolte nella rassegna internazionale dei Giochi del Tricolore.

La rappresentanza più nutrita è quella della delegazione tedesca, con ben 4 città da cui partiranno gli atleti. Iniziamo da Enzkreis, cittadina tra Stoccarda e Karlsruhe, con circa 100 ragazzi e ragazze protagonisti in 9 discipline. Corposa, in particolare, la squadra di tennistavolo che conta 11 elementi. A seguire i 20 ragazzi di Chemnitz (a due passi da Dresda) e i 59 atleti del quartiere berlinese di Treptow che annovera, tra gli altri, 6 canoisti, due nuotatori disabili e 16 tennisti. Sempre tedesca è la rappresentativa calcistica di Zieremberg, paese vicino a Kassel, a due passi da Dortmund.

In Belgio, da Tubize (nei pressi di Bruxelles) muoveranno alla volta di Reggio 20 campioncini di tennis, di pétanque (variante delle bocce nata in Francia, nella regione provenzale), di calcio e di ginnastica (under 15 e 17).

Più a sud, da Albacete (Spagna), città dell’omonima provincia tra Murcia e Valencia, 30 accompagnatori seguiranno le sorti di 140 atleti impegnati in sport classici di squadra con le rappresentative maschili e femminili di basket, pallavolo e pallamano.

Spostandoci a est, sono originari di Olomouc (tra Ostrava e Brno) i 7 scacchisti che difenderanno i colori rosso, blu e bianco della Repubblica Ceca insieme al resto della truppa: altri 85 atleti, di cui tre valenti giocatori di squash. Sempre ceche le 15 pallavoliste della under 17 di Novi Jicin a un tiro di schioppo da Olomuc e dal confine polacco.

E se dall’Ungheria (Dunakezi) sono attesi 24 giovani – 4 tennisti e 2 squadre di pallamano (femminile e maschile) – dalla Slovacchia (Sturovo) si muoveranno alla volta dell’Emilia 40 calciatori in erba e cinque canoisti.
Il viaggio alla scoperta delle città protagoniste del Giochi del Tricolore continua in Polonia, nella capitale Cracovia, sempre presente nelle 3 edizioni precedenti e che quest’anno iscrive 12 pallavoliste (categoria 1991) e due scacchisti.

Dalla Svezia, invece, per la precisione dalla città di Trollhattan (a nord di Goteborg), arriveranno 20 nuotatori tra maschi e femmine mentre i ragazzi di Fort Worth (Texas, Stati Uniti), città gemellata con Reggio dal 1985, sono gli unici statunitensi iscritti nonché coloro che compieranno il viaggio più lungo: per partecipare alle competizioni di calcio, basket, baseball, atletica, nuoto e pallavolo dovranno percorrere più di 8000 km. Un lungo viaggio ma molto apprezzato, non solo dai diretti interessati: la squadra di Fort Worth sarà infatti seguita da un folto gruppo di tifosi, genitori e amici che approfitteranno dei Giochi per regalarsi una vacanza a Reggio Emilia e provincia.

A loro si aggiungeranno, in questi giorni, le ultime società che stanno formalizzando le preiscrizioni – la cui chiusura è prevista il
31 maggio – e due squadre di pallavolo e calcio abruzzesi: la seconda circoscrizione si sta adoperando per far ospitare nel territorio e nei centri sociali i giovani che hanno subito il dramma del terremoto dell’aprile scorso.