Mondiali di pesca al colpo, l’Italia tra le favorite

3 agosto 2009 Commenta

campo-gara-pesca-al-colpo300Sono fissate per sabato 22 e domenica 23 agosto sul Canale Fiuma di Boretto le gare della 16a rassegna mondiale femminile di pesca al colpo e che avranno luogo durante la IV edizione dei Giochi del Tricolore.

In questo particolare tipo di sport, ancora dilettantistico, si usano canne a innesti – di circa un metro e mezzo – di tipo Roubasienne ed Inglese e ami piccoli con cui si “catturano” – in particolare da queste parti – Carassi, Carpe e Brème.

Ognuna delle 16 nazioni partecipanti sarà rappresentata da 5 pescatrici che, nelle 3 ore di gara, dovranno pescare più pesce possibile. Non esiste un limite ma neanche un minimo. La quantità di pesca dipende dalla stagione e dalla velocità dell’acqua. In agosto, con le necessità di irrigazione previste nei dintorni di Reggio, si attende un’acqua medio-veloce che non permetterà pesate maiuscole e, dunque, una pescosità bassa.

Il campo di gioco sarà diviso in cinque zone, seguite dal giudice e dagli ispettori di gara, in cui ogni nazione avrà un rappresentante. Al termine del primo giorno si stilerà una classifica che terrà conto dei piazzamenti di ogni singola zona. Chi, al termine della due giorni, accumulerà meno punti sarà decretato campione del mondo.
Fin dalla nascita della Federazione – appena dopo il secondo conflitto mondiale – si svolgono campionati nazionali e internazionali di Pesca al colpo, disciplina molto diffusa in tutta Italia, con eccellenze nella pianura padana.

I siti più famosi hanno infatti nomi emiliani, lombardi o Umbertide a Perugia, oltre al già citato Canale Fiuma, uno dei più rinomati e sede di gara del Mondiale in programma il 21 e il 23 agosto, durante la IV edizione dei Giochi del Tricolore.
SQUADRE PARTECIPANTI:

Finlandia, Inghilterra, Portogallo, Sud Africa, Slovenia, Olanda, Italia, Repubblica Ceca, Germania, Francia, Romania, Spagna, Serbia, Ungheria (campione in carica), Croazia, Bosnia.