Tutte le bandiere dello sport

19 agosto 2009 Commenta

delegazione300x200Venerdì 21 agosto a Reggio Emilia, presso il Villaggio Olimpico in via Makallé, si terrà un incontro aperto al pubblico e alla stampa sull’unità di un mondo, quello dello sport, a poche ore dal via dei Giochi del Tricolore che in cinque giorni, sino al 26 agosto, vedranno 5.000 giovanissimi di tutto il mondo (22 i Paesi rappresentati) confrontarsi lealmente in 33 discipline diverse.

Reggio, superfluo dirlo, ha già scelto il Tricolore, simbolo dell’unità del Paese ancor prima che l’Italia diventasse una. Ma lo sport di bandiere ne contempla molte, ad ogni livello. All’inizio dell’era moderna, a fine Ottocento, lo sport si è disciplinato attraverso le Nazioni (chi è apolide non può gareggiare, non c’è deroga a questo precetto) ma si è dato, progressivamente, strumenti unitari, a partire dai regolamenti. Uno su tutti, il principio di lealtà, anche se sembra spesso disatteso e quindi vilipeso.

Interverranno l’assessore allo Sport del Comune di Reggio Mauro Del Bue, la presidente della Provincia di Reggio Sonia Masini, l’assessore allo Sport della Provincia Alfredo Gennari, il presidente del Coni regionale William Reverberi, il presidente del Comitato organizzatore dei Giochi Doriano Corghi e il direttore dei Giochi Edmondo Grasselli.