1×2 Magazine

26 giugno 2009 Commenta

.

di Domenico Savino

1X2 è il nuovo magazine online della Fondazione per lo Sport del Comune di Reggio Emilia. Uscito in numero unico e in edizione cartacea la scorsa primavera grazie alla generosa collaborazione di alcune società sportive e al talento creativo di Nicoletta Levi e del Servizio comunicazione relazioni esterne e marketing del Comune di Reggio Emilia,  la rivista passa ora sul web in una rinnovata veste grafica e intende essere il luogo di incontro dello sport non professionistico, aggregato intorno alla Fondazione.

La semplice messa a disposizione di una piattaforma condivisa, ove ciascuna società potesse creare il proprio blog e interagire con altri soggetti (così come avevamo pensato in un primo momento) andava in un qualche modo arricchita, per trasformare davvero l’opportunità in realtà e creare quella web community del mondo sportivo che, con il sito www.fondazionesport.re.it, ci eravamo riproposti di contribuire a far nascere.

Siamo consapevoli che il mondo sportivo è talvolta troppo assorbito dalla quotidianità fatta di calendari, campionati, gestioni, fatture da pagare e bilanci da far quadrare, per trovare anche il tempo di inseguire dimensioni progettuali in grado di dare allo sport strumenti innovativi per conoscersi e farsi conoscere.

Così abbiamo deciso noi di fare un passo ulteriore e siamo giunti alla conclusione che, per sviluppare un ambito comunicativo adeguato, occorresse un “mediatore” che funga da stimolo, illustri le opportunità che le nuove tecnologie offrono, solleciti i protagonisti del mondo sportivo a raccontarsi e a raccontare, trasformi magari i ragazzi delle società in cronisti di se stessi, delle proprie storie, del proprio vissuto.

Lo sport, infatti, non è solo l’evento agonistico e il sacrificio che lo prepara, ma anche un intero mondo che vi sta intorno fatto di storie vissute e di emozioni accarezzate, di speranza realizzate o deluse, racchiuse tra i fili tenui della memoria di vite che scorrono via generazione dopo generazione.

Lo spazio comune di questo webmagazine si propone allora di offrire una “piazza” ad una comunità virtuale fatta di gente di sport che, attraverso la rete, si incontri, si racconti, discuta, ci informi e ci parli un po’ di sè: un po’ Gazzetta, un po’ Bar Sport, un po’ Controcampo, un po’ Youtube, un po’ giornale e un po’ televisione, un po’ sogno e un po’ ricordo, un po’ speranza e un po’ memoria.

Per fare questo all’inizio ci siamo rivolti a chi questo mestiere lo fa di professione: Contenuti Digitali ci aiuterà in questo tentativo di creare una redazione di relazione, una rete di rapporti e persone che, ciascuno dal proprio punto di osservazione ma tutti invariabilmente da dentro le realtà sportive, ci informino, trasmettano e commentino gli eventi e ci raccontino tra l’altro non soli i fatti, gli avvenimenti, i risultati, ma soprattutto gli uomini – piccoli e grandi – che fanno lo sport.

Protagonisti quotidiani e silenziosi, che non guadagnano di solito le pagine dei giornali, vorremmo diventassero su questo Magazine gli attori di un altro modo di intendere e fare sport. In questo senso 1X2 non è solo il segno e il sogno di una combinazione vincente sulla schedina, ma anche la parola d’ordine di un altro modo di intendere lo sport: 1X2 nel linguaggio abbreviato degli sms si leggerebbe, magari, come uno per due”.

E’ lo sport che vogliamo: vincente certo, ma non solo per sé; lo sport in cui ognuno pensi non solo a se stesso, ma anche ad un altro, in cui ognuno vinca per sé, ma anche per un altro, in cui ognuno valga non solo per sè, ma anche per un altro, in cui chi soffre non soffra da sé, ma insieme ad un altro che lo sostenga e chi parla di sé, parli anche per un altro.

….perché ognuno di noi non vale solo per sé, ma anche per un altro e non è mai felice solo da sé, ma con un altro.
Perché ogn1 non è mai solo per 1, ma ogn1 è sempre, almeno, X2.


Il Direttore della Fondazione per lo Sport
Domenico Savino