Il Sudafrica in piscina a Reggio Emilia

10 ottobre 2014 Commenta

sudafrica2

Mercoledì 8 ottobre un gruppo di 15 giovani della township di Gugulethu (Cape Town) tra i 14 e i 16 anni che partecipano a uno scambio in ambito sportivo con la nostra città sono stati ospitati presso la Piscina Ondechiare. La società Ondechiare Asd ha voluto accogliere i ragazzi che hanno passato la mattinata nell’impianto di via Fenulli, svolgendo attività e giochi d’acqua.

I 15 giovani ambasciatori del Sudafrica partecipano a uno scambio promosso dal Comune di Reggio Emilia e dall’Ambasciata del Sudafrica in Italia (e con il supporto della Hip Alliance), per celebrare i 20 anni di democrazia del paese di Nelson Mandela. Un’opportunità di scambio e confronto che coinvolge i ragazzi che vivono in uno dei contesti più complessi ereditati dal regime dell’apartheid e che rappresenta una delle sfide più importanti per il paese.

sudafrica3I giovani dal 4 al 13 ottobre sono ospitati da 15 famiglie reggiane che hanno accolto i ragazzi e accompagnato il Comune nell’organizzazione delle attività. Essi fanno parte del JL Zwane football club, un progetto comunitario che non ha solo finalità sportive ma educative, tra queste: insegnare ai giovani a lavorare in squadra, e promuovere stili di vita positivi all’interno delle township.

Lo sport è un veicolo importante per l’educazione e il rispetto, tanto che Nelson Mandela pose alla base delle sue politiche di coesione nazionale diverse attività sportive: nel gruppo sono presenti 13 ragazzi di etnia Xhosa (la stessa di molti leader sudafricani Mandela, Tambo, Mbeki) e 2 di etnia Sisotho.

Le società sportive della nostra città hanno accolto la proposta di scambio, offrendo ai giovani l’opportunità di passare una mattinata in piscina grazie a A.S.D. Ondechiare e nei pomeriggi facendo allenamenti con l’ASD Falk-Galileo.